Profumo assai prezioso – Vangelo e Vita

Maria allora prese trecento grammi di profumo di puro nardo, assai prezioso, ne cosparse i piedi di Gesù, poi li asciugò con i suoi capelli, e tutta la casa si riempì dell’aroma di quel profumo.

Gv 12,1-11
qui il testo: bit.ly/3w6fre9

PROFUMO ASSAI PREZIOSO
La Settimana di Passione comincia a Betania, in casa di Lazzaro, di Marta e di Maria. Sono gli amici di Gesù, da sempre. Qui Gesù si sente a casa. Ha sempre avuto un’accoglienza speciale e oggi ha proprio bisogno di Maria, della sua audacia, della sua femminilità, della sua tenerezza.
Maria compie un gesto a rischio, cosparge i piedi di Gesù con un profumo prezioso e li asciuga con i suoi capelli: c’è una sensualità profonda, una sensualità femminile che tanto bene fa a Gesù.
Il suo gesto è di una potenza simbolica immensa. È amore tradotto in gesto. Ma è proprio perché è così significativo che, immediatamente, la mediocre logica umana dell’utile, prende il sopravvento.
Non si può capire nulla del messaggio di Gesù se si continua a ragionare solo nell’ottica dell’utile. L’amore per sua natura è “inutile” cioè “gratuito”. Se non fosse tale non servirebbe a nulla, se non ad essere un ennesimo commercio nelle relazioni.
L’amore vero sembra sempre una perdita, uno spreco. Perciò il suo guadagno non sta in un profitto misurabile, ma in un’intima gioia.

“Signore Gesù, che io non tema di “sprecare” tempo stando alla tua presenza!”

don Nino Prisciandaro

Sorgente: <a href="Profumo assai prezioso – Vangelo e Vita“>Santa Maria della Stella Terlizzi

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *