Liberi dalla paura – Vangelo e Vita

Disse loro: «Voi non capite nulla! Non vi rendete conto che è conveniente per voi che un solo uomo muoia per il popolo, e non vada in rovina la nazione intera!»

Gv 11,45-56
qui il testo: bit.ly/3fhQNBB

LIBERI DALLA PAURA
Come si fa a giustificare una violenza? È molto semplice bisogna suscitare una paura più grande che giustifichi l’intervento di quella violenza. Questo è il tema del Vangelo di oggi: la paura dei Romani è una buona giustificazione per accettare di uccidere Gesù. Accade sempre così: la paura ci trasforma in malvagi e tira fuori di noi il peggio. Chi ha paura è sempre manovrabile, forse sarà per questo che nella Bibbia è scritto 365 volte di “Non aver paura”, quasi a voler dire che per ogni giorno dell’anno Dio ci rassicura. Liberi dalla paura possiamo volare alto. Vittime della paura possiamo tornare a crocifiggere Cristo stesso.
Il diavolo cavalca la nostra paura a tal punto da farci diventare ciò che non vorremmo mai essere. La paura ci fa tradire come Pietro e Giuda. La paura ci fa uccidere come i capi dei sacerdoti e il popolo. La paura ci fa lavare le mani come Pilato. La paura è il primo chiodo di ogni croce, soprattutto la nostra.
Ma la paura è anche la cosa più umana che esista: anche Gesù ha avuto paura. Il vero problema non è avere paura ma darle ascolto. La libertà che ci ha donato Cristo non è quella di non avere paura, ma quella di poterle disubbidire, di poter agire contro di essa.

“Il Signore è mia luce e mia salvezza, di chi avrò paura?” (Sal 26)

don Nino Prisciandaro

Sorgente: <a href="Liberi dalla paura – Vangelo e Vita“>Santa Maria della Stella Terlizzi

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *