QUARTA DOMENICA DI QUARESIMA

La luce del perdono

Tutta la nostra fede si può raccogliere in questa frase del Vangelo: “Dio ha tanto amato il mondo da dare il suo Figlio, perchè chi crede in Lui…abbia la vita”
La fede non è un’adesione intellettuale ad un essere superiore, ma la scoperta dell’amore di Dio e la risposta a questo amore.
La Quaresima vuole essere un cammino verso questa scoperta, che troverà il suo apice sul calvario ma il suo compimento nella risurrezione.
Dove la risurrezione non è solo l’evento di Cristo che risorge, ma il dono della vita che Dio dà a chi crede in Lui.
A questo punto si impone la domanda:
se Dio ci ha amati così, noi che cosa dobbiamo fare?
Verrebbe da dire: dobbiamo riamarlo!
Ma San Giovanni nel Vangelo ci dice che “dobbiamo credere all’amore che Dio ha per noi” (4,11).
Prima delle opere della fede viene la fede: “questa è l’opera di Dio: credere in colui che Egli ha mandato” (6,29).
Se non si crede di essere stati già amati da Dio in Gesù, non è possibile riamare Dio.

riflessione a cura di don Franco

Sorgente: <a href="QUARTA DOMENICA DI QUARESIMA“>Concattedrale Terlizzi

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *