12 ottobre 2019 – XXVIII Domenica del tempo ordinario

Dal Vangelo secondo Luca
Lc 17.11-19

“Nessuno è tornato a rendere gloria a Dio, all’infuori di questo straniero”
Lo straniero del Vangelo riconosce, in quello che per gli altri è dovuto o scontato, una grazia immeritata di cui essere riconoscente.
Spesso capita che ci confrontiamo con gli altri che vivono le nostre stesse difficoltà. A volte siamo tentati di sottolineare come noi ce la passiamo molto peggio, mentre tante altre volte rimaniamo in silenzio perchè ci riteniamo più fortunati e dunque non ci possiamo lamentare. A volte sono proprio gli altri che ci aprono gli occhi sui motivi per cui dovremmo ringraziare Dio, dove noi invece non ne siamo stati capaci perchè ci sembrava che fosse normale che le cose dovessero andare così. Ci rendiamo conto che la nostra misura delle cose, delle “giustizie e ingiustizie” che viviamo, è alterata.
Senza la fede non riusciamo a giudicare in modo oggettivo le sofferenze che viviamo. C’è chi, anche soffrendo di più, giudica le cose in modo molto diverso.
Tu in che occasioni e quanto spesso ringrazi Dio?

In breve
Per quali occasioni ringrazi Dio? Davvero ti sembra così scontato ricevere o possedere tutto il resto delle cose per il quale non hai mai detto grazie?

Fonte:
https://t.me/labuonanovella
https://www.instagram.com/buona_novella/

Sorgente: <a href="12 ottobre 2019 – XXVIII Domenica del tempo ordinario“>Cuore Immacolato di Maria Molfetta

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *