30 giugno 2019 – XIII Domenica del tempo ordinario

Dal Vangelo secondo Luca
Lc 9,51-62

“Seguimi”
L’invito di Gesù a seguirlo non è mai esente da difficoltà e lotte non solo esteriori, ma più spesso interiori. La relazione con i propri cari, la sicurezza e il conforto del proprio “nido” rimangono sempre un’esigenza profondamente umana che non abbandona mai nel corso della vita.
Seguire Gesù richiede anche di saper fare i conti con questo bisogno e di porlo in equilibrio e in dialogo con le esigenze che la sequela comporta. Gesù invita a superare i ripensamenti, la forza dei legami, in vista del Regno di Dio e del suo primato.
Questo superamento è impossibile senza la fede, la grazia, la preghiera, le relazioni con gli altri. Anzitutto occorre la fede per assumere come prospettiva finale della propria esistenza il Regno di Dio. La grazia assicura che il bisogno umano di legami importanti non ne sarà mortificato, ma li presenta secondo i tempi e il volere di Dio. Infine la preghiera e la relazione con gli altri offrono il sostegno e il conforto per i momenti in cui si avvertono con più forza i bisogni della propria umanità.

In breve
Seguire Gesù ti aiuta a liberarti da tanti bisogni che consideri essenziali per la tua vita e a cambiare la prospettiva sui veri bisogni della tua vita.

Fonte:
https://t.me/labuonanovella
https://www.instagram.com/buona_novella/

Sorgente: <a href="30 giugno 2019 – XIII Domenica del tempo ordinario“>Cuore Immacolato di Maria Molfetta

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *