ANSPI. Formati all’azione in un’estate carica di colori.

11911494_10206060032158263_1460806577_n IMG_7978

Si sono concluse le attività estive dell’Oratorio ANSPI della Parrocchia Sant’Achille dopo un’estate all’insegna dei valori dell’amicizia e della gioia condivisa.

Un terremoto di allegria quello che ha colpito il quartiere 167 di Molfetta, invaso per tutto il mese di Giugno e per gli inizi di Luglio da una marea di bambini per il Grest estivo. Giochi, bans, balli di gruppo, scenette teatrali e laboratori creativi hanno intrattenuto ragazzi e bambini della città; speciali le partecipazioni di mangiafuoco, marionettisti e giocolieri durante alcuni pomeriggi, oltre alla collaborazione con Radio Idea per l’intitolazione al musicista molfettese Ribera della strada antistante la Parrocchia Sant’Achille, che ha visto esibirsi dinanzi alla platea di bimbi, giovani e genitori la nota cantante autoctona Gabriella Aruanno.

La festa conclusiva ha visto fiorire un prato di colori nell’Esposizione Universale dell’oratorio (Exporatorio), dove ogni squadra si è cimentata nel rappresentare con costumi, ricette (poi servite ai genitori) e scenografie un Paese diverso. Una chicca quella della “mostra”: ogni squadra ha riprodotto un quadro ricreando cornici, panorami e personaggi dell’arte figurativa di ogni epoca, dai classici ellenici agli ottocenteschi impressionisti.

Dal 2 al 8 agosto ha avuto luogo ad Acquasanta Terme, in provincia di Ascoli Piceno,

il campo-scuola dal tema: PER FAR FESTA.

L’oratorio si è mobilitato con cento persone, assieme ad alcune mamme che hanno servito in cucina tutta la squadra con le loro prelibatezze. Bambini e ragazzi hanno goduto di una esperienza all’insegna del divertimento (giochi, dai più classici a quelli ad acqua) e della formazione (con incontri e attività pensate per ogni fascia di età). L’esperienza ha lasciato un segno permanente nel cuore di ognuno, segno che i dettami di Don Bosco son sempre validi al di là di ogni epoca storica: il gioco come strumento di evangelizzazione, l’espressione dei talenti come mezzo per intravedere la via del progetto di Dio su ognuno.

Il 22, il 23 e il 24 agosto un folto gruppo di Giovani e Adulti hanno affrontato una tre giorni di approfondimento spirituale e formativo nel contesto dell’Oasi Tabor di Nardò. Tra le attività, la visita al cimitero di Depressa, per pregare sulla tomba del compianto vescovo Don Gino, e dopo una sosta ad Alessano, città dell’indimenticato vescovo Don Tonino Bello, dove abbiamo affidato le nostre preghiere per una rapida canonizzazione.

Non sono mancate le parentesi ludiche trascorse al mare: eravamo in Salento, impossibile resistere alla tentazione di una nuotatina nel mare di Porto Cesareo, e poi le passeggiate serali a Gallipoli e Lecce. Centrali in queste giornate gli incontri di formazione,tenute dal carissimo Pietro Toma membro del comitato zonale, che hanno portato il gruppo ad una più attenta conoscenza dell’identità associativa dell’ANSPI. Indimenticabile, in conclusione, il saluto del Presidente Regionale per la Puglia Don Pasquale Vasta, che ha saputo riservarci una accoglienza unica e delle parole di sicuro interesse legate all’associazione e al suo fine di collante tra Vangelo e strada.

Un particolare ringraziamento lo si deve a tutti gli animatori che con passione e dedizione hanno impegnato il loro tempo libero per la buona riuscita di tutte le attività estive. Grazie anche ai nostri cari sacerdoti assistenti Don Raffaele e don Andrea che con il loro entusiasmo hanno incoraggiato sempre a dare il meglio spronando tutti a quanto il Signore ci insegna: C’è più gioia nel dare che nel ricevere.

Adesso, dopo aver tirato i remi in barca e rifiatato, il circolo si appresta a programmare un nuovo anno pastorale: nuove sfide ecumeniche aspettano le nostre comunità, nuovi approcci educativi attendono di essere posti in atto per portare Cristo  ai nostri ragazzi.

La Chiesa, si muove al passo dei tempi e, grazie all’ANSPI, può davvero sperare di avvicinarsi a generazioni di giovani in attesa solo del nostro richiamo.

O meglio, del Suo richiamo!

Tavella Angelantonio

Sorgente: Sant\’Achille Molfetta

You may also like...